domenica 5 aprile 2015

"Branchie" - Niccolò Ammaniti

Ciao ragazzi, 
Oggi vi scrivo per darvi la mia opinione su un libro. Il libro in questione e "Branchie" di Niccolò Ammaniti.


Premetto col dire che di solito mi piacciono quasi tutti i libri ma questo mi ha fatto abbastanza pena. Oltre il fatto che era composto da mini frasi (il che mi manda in bestia), non era diviso in capitoli (quindi è difficile fare pausa) e poi la trama... pessima e surreale. 
Secondo me non ne vale la pena spendere soldi per leggere questo libro; se volete proprio leggerlo scaricatelo da QUI.
Che delusione! 

La trama:
C'è Marco, un ragazzo malato di cancro che si rifiuta di fare qualsiasi terapia, diventato ormai un alcolizzato ed è fidanzato con una ragazza di nome Maria. Secondo me non è molto interessato a lei visto che ci mette un attimo a tradirla con una sua amica.
Praticamente Marco è deluso e stanco della sua vita e si sta lasciando morire, fino a quando non riceve una lettera da una signora indiana che gli chiede di andare in India a costruirgli un acquario. Lui, amante dei pesci, accetta.
In aereo viebe drogato da ragazzi vestiti di arancione, che cercano di rapirlo ma riesce a scappare e ad arrivare a casa della signora della lettera...arrivato lì scopre che la signora è morta anni prima! 
Improvvisamente, mentre cammina, cade in un tombino e incontra una banda con cui poi diventa amico e da cui viene ospitato. Marco entra nella band e comincia una relazione con una ragazza di codesta banda: Livia 
Un giorno Marco tradisce Livia con Mila, 
una ragazza per il quale fecero un esibizione. 
Alla fine Marco scopre che anche lei faceva parte dei ragazzi vestiti in arancione e viene catturato. 
Viene portato in un clinica e scopre che è stata la sua mamma ad organizzare tutto per farlo curare... in quella clinica prendevano gli organi della gente povera e li trapiantavano in chi poteva permettersi di pagare grandi cifre. Ovviamente Marco non era favorevole e, con l'aiuto della sua band riesce a scappare ed aiutare tutti i poveri che erano stati ingabbiati in una sala. 
Qualche giorno dopo la band tenta di mettere una bomba dentro questa clinica, ma le cose non vanno molto bene... i capi riescono a scappare! Non vi dico come si salva la band perché mi vergogno anche solo a scriverlo... mentre leggevo mi chiedevo come era possibile che uno scrittore così famose scrivesse queste cretinate!
Il libro praticamente finisce raccontando che fine hanno fatto tutti i personaggi: Maria si mette con uno a Parigi, Lidia si sposa con un altro, Mila si sposa con un italiano e diventa una drogata e Marco torna a Roma e guarisce dal cancro grazie al proprietario della clinica indiana che ormai è diventato buono. E...tenetevi forte..  divebta una specie di pesce...

Leggendo questa trama vi andrebbe mai di leggere questo libro? Se io l'avessi fatto sicuramente ora non sarei stata qui a scrivere questo post! Ahahahah

Vi saluto, 
Un bacione ♡

Nessun commento:

Posta un commento